Novità

Contattaci:      Via P. Nenni 10/L - 27057 Voghera (PV)    Tel: 0383.41513 - Fax: 0383.360238     Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Loghi Certificazioni

LA CIPOLLA ROSSA DI BREME De. Co.

E' il primo anno che riusciamo ad accaparracene un quantitativo tale da potervela proporre con un minimo di continuità... Infatti è solamente dallo scorso giugno che collaboriamo con un produttore selezionato, residente proprio sul territorio comunale di Breme, che ci ha garantito un quantitativo si piccolo in valore assoluto, ma considerevole rispetto alla piccola produzione - talmente di nicchia che la rende pressochè introvabile ai più - e con cui abbiamo studiato un packaging accattivante ed identificativo.

Ci ho tenuto a lavorare direttamente con un produttore qualificato residente a Breme, perchè sono già sul mercato tentativi di imitazione di questa splendida cipolla, che a livello organolettico non ha eguali.

La cipolla rossa di Breme è una particolare varietà di cipolla che viene coltivata in circa due ettari di terreni che circondano il comune di Breme, in provincia di Pavia. Una varietà di cipolla quella di Breme antichissima, dal sapore persistente ma pacato, assolutamente unico e irriproducibile altrove, è ben definito dall’affettuoso soprannome che i suoi concittadini le hanno dato: la Dolcissima. Di grandi dimensioni, esternamente si presenta come una cipolla rossa, colorazione che si ritrova all'interno. Il sapore è unico, forte e pungente, ma molto dolce, l'odore molto forte e intenso. Ogni anno ne vengono prodotti circa 200 quintali. 

Tratto da: https://www.alimentipedia.it/cipolla-rossa-di-breme.html
Copyright © Alimentipedia.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Gli asparagi sono ampiamente consumati nelle nostre tavole; la storia del rapporto di questo vegetale con l’uomo parte davvero da lontano. Già gli antichi Egizi coltivavano gli asparagi e presso le cucine dei Romani occupavano un posto di primo piano.

La parte commestibile dell’Asparagus officinalis è il germoglio, che va raccolto in un determinato momento del suo sviluppo. A differenza di quasi tutti i vegetali, infatti, il germoglio d’asparago è più tenero quando raggiunge dimensioni considerevoli (quelle che hanno nei mazzetti che compriamo dal fruttivendolo).

 

 

 Ora è il momento di quelli verdi, che sono i più diffusi, già commestibili appena colti. Il colore è naturalmente dovuto alla fotosintesi clorofilliana, perché si tratta dei germogli (o turioni) che spuntano in superficie, fuori della terra di coltivazione. Il prodotto che amiamo commercializzare in questo momento è di produzione pugliese, dell'agro di Foggia, in particolare. Qualità assoluta e rapporto qualità prezzo appetibile, con notevoli differenze in base alle alla pezzatura. Ma sono già disponibili i pregiatissimi asparagi bianchi di Bassano e a breve lo saranno i violetti di Albenga.

 

 

 

Ortidoro Srl
Via P. Nenni 10/L - 27057 Voghera (PV) |   0383.41513 -   0383.360238 -   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P.Iva/C.F.: 00295060180 | REA N. 135362 - Iscrizione al registro delle imprese di Pavia - CAP. SOC. I.V. Euro 10400,00